Arhat

Àrhat Teatro è un gruppo fondato ufficialmente nel 2005 a Bergamo (ospitato, allora, nelle sale del Teatro Tascabile di Bergamo diretto da Renzo Vescovi), ma il cui direttore artistico e regista, Pierluigi Castelli, viene da un percorso ventennale di lavoro con altro gruppo (Daidalos) e numerose esperienze teatrali a livello internazionale. La sua formazione è avvenuta in seminari, corsi per registi, incontri e percorsi con alcuni tra i principali maestri del novecento e gruppi della ricerca teatrale (Eugenio Barba e l'Odin Teatret). 
Il cammino di Arhat teatro è iniziato nel luglio 2004 con la formazione del suo attore, e co-fondatore del gruppo, Samuele Farina, impreziosita da una serie di seminari e incontri individuali di lavoro con attori e danzatori della scena contemporanea (tra cui Augusto Omolù, Jhon K.M. Jhon, Beppe Chierichetti, Simone Capula, Daniele Carnazza, Francis Pardeilhan, Anatoli Lokachtchouk...). Nel gennaio 2006 il primo spettacolo "Ararat", seguìto, negli anni, da "Fiori" e "Vento, vento, che cosa racconti?". 
Arhat Teatro ha partecipato a numerosi festival internazionali, a Rassegne e seminari di studio e Convegni. Ha tenuto lezioni e dimostrazioni in varie Università italiane. Ha collaborato con diverse Istituzioni culturali, scuole di ogni ordine e grado e Amministrazioni comunali per la realizzazione di corsi, rassegne, eventi. 

Ha creato una propria scuola triennale di teatro frequentata negli anni da un notevole gruppo di allievi. Con molti di essi, al termine del percorso, ha sviluppato una collaborazione sfociata nella realizzazione di importanti progetti speciali. Con i propri spettacoli e con quelli degli ex allievi Arhat Teatro ha realizzato vari "scambi" con gruppi italiani e stranieri (con l'Odin Teatret nell'ambito del festival "Il centro e la circonferenza" del Teatro Tascabile di Bergamo - giugno 2007). Il gruppo ha relizzato nove regie consecutive dell'importante evento/spettacolo annuale delle "Quadre" della Città di Chiari. E' responsabile per l'alta Italia della rassegna annuale nazionale di teatro scolastico "Ragazzi in gamba" (con sede centrale a Chiusi - SI). 

Ha sviluppato importanti collaborazioni con il TTB in Progetti Speciali quali il Corteo Manzoniano di Lecco, il Giulietta e Romeo nell'ambito del festival shakeasperiano di Verona e lo spettacolo "Amor mai non s'addorme" per il Festival internazionale "Il Centro e la Circonferenza". Da oltre 5 anni è incaricato di un progetto in tema di "teatro e diversa abilità", che sviluppa con utenti ed educatori del CDD (Centro diurno disabili) e RSD (Residenza sanitaria disabili) di Castelli Calepio. Ha tenuto percorsi di formazione per docenti ed è attualmente incaricato, da parte dell’ufficio studi della Diocesi di Bergamo, di un complesso percorso formativo per IRC, centrato sull’intreccio Teatro/testi sacri.

Arhat Teatro si avvale della consulenza di un comitato scientifico costituito da docenti universitari e studiosi di varie discipline. Nel corso del 2014 ha celebrato il proprio decennale con varie manifestazioni: ha realizzato con allievi ed ex allievi il gigantesco evento/spettacolo, per grandi spazi aperti, "Un altro mattone nel muro" sulle note integrali del famoso concerto "The wall - live in Berlin" di Roger Water. 

Dal Novembre 2014 ha in gestione una propria sede realizzata ex novo e messa a disposizione dall'Amministrazione comunale di Pontirolo Nuovo (Bg) nell'ambito di un progetto socio-culturale. Attualmente fa parte di Arhat Teatro, oltre ai suoi fondatori, anche l'attrice Elena Ranghetti (formatasi all'interno del gruppo) con cui si sta producendo il prossimo nuovo spettacolo, “Beith-El”,  che sarà rappresentato “in prima nazionale” a Pontirolo Nuovo (nella propria sede – Marzo 2017). Il percorso di Arhat teatro e la sua poetica sono stati oggetto di tesi universitarie. 

L’intensa storia di Arhat Teatro si caratterizza, tra l’altro, anche per un coinvolgimento intergenerazionale, con età anagrafiche molto differenziate, sia in termini di pubblico che di allievi, che con l’insediamento nella sua sede, dal novembre 2014,  nella nuova struttura “Condominio solidale” di Pontirolo Nuovo (Bg), si è ancor più consolidata e ampliata in termini di coinvolgimento territoriale,  attraverso l’offerta di numerose e non sporadiche occasioni di incontro con “il fare Teatro” e con il “fruire Teatro”. In particolare nella propria sede di Pontirolo Nuovo, Arhat Teatro:
1)    organizza laboratori teatrali (pomeridiani e serali, per fasce diverse di età) e i percorsi  della propria scuola triennale di teatro
2)     sviluppa collaborazioni con le scuole locali 
3)    realizza testimonianze/spettacolo con i partecipanti ai corsi e attua Rassegne con forme diverse di teatro 
4)    organizza eventi e incontri di prestigio, con gruppi e “maestri” di rilievo della tradizione, della ricerca e dell’innovazione teatrale, capaci di attrarre l’attenzione e la partecipazione di un pubblico ben al di là dell’ambito comunale
… il tutto continuando a sviluppare la ricerca, le tecniche di lavoro, la poetica e l’estetica che caratterizzano il particolare percorso artistico/professionale di Arhat teatro, per molti aspetti, dai tratti di assoluta unicità.  

Oltre al lavoro a Pontirolo, Arhat teatro, unitamente all’Associazione “Umani Teatri” (e in collaborazione con l’amministrazione comunale) organizza, dal 2015, sul territorio di Calvenzano (Bg) la Rassegna “Il Teatro racconta…Incontri”.





 

Condividi questa pagina:

Accetta i cookie per visualizzare questo contenuto.

Spettacoli trovati:

0

Siamo spiacenti ma nessun spettacolo è stato trovato per la ricerca effettuata