La Strada Festival

Condividi questa pagina:

LA STRADA
FESTIVAL INTERNAZIONALE
 
IX edizione
10 - 18 giugno 2016
 
Non solo passanti. La strada come teatro. Il territorio come palcoscenico.
 
 
La strada è un momento di vittoria della comunicazione, è un atto generativo di gioia.
Giuliano Scabia
 
Sostenuto da:
Comune di Brescia
Regione Lombardia
Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Fira de Tàrrega (Spagna)
Fondazione Cariplo
Centro Culturale Il Chiostro
Radio Fuori Onda - Cooperativa Il Ponte
Wave photogallery
 
Il Festival Internazionale La Strada, ideato dall’Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo (ex Danzarte) nel 2008 e giunto alla IX edizione, intende promuovere il centro storico di Brescia attraverso le sue risorse artistiche, culturali e sociali: un welfare culturale, che si apre al marketing territoriale lavorando sul benessere e sull'identità.
Il legame con la comunità è infatti un tassello fondamentale del progetto, che coinvolge associazioni, commercianti, artigiani, scuole, centri di aggregazione, università, cittadini, enti turistici. In stretto rapporto con i suoi abitanti, il Festival trasforma vie, strade, piazze ed edifici urbani in un luogo di spettacolo aperto a tutti e propone un modo di vivere la città più partecipato e vivo, con un’accentuata ripercussione turistica.
Il Festival prevede anche quest’anno la presenza di compagnie di circo contemporaneo, teatro e danza urbani, musica, marching band, teatro di figura e performance nazionali e internazionali. La grande novità di questa edizione è l’ospitalità della storica compagnia CIRQUE BIDON.
 
La scelta di un oggetto-simbolo per ogni edizione è una caratteristica del Festival. Intorno a questo “filo rosso” della rassegna si concentra il lavoro nelle scuole e nelle Accademie Artistiche per produrre installazioni collocate nei luoghi di spettacolo. Dopo la scarpa (2008), il cappello (2009), l'aquilone (2010), la maschera (2011), il punto di domanda (2012), la chiave (2013), la scala (2014), il soffritto (2015), quest'anno, in omaggio al Cirque Bidon, il simbolo del Festival è: IL CIRCO.
 
Il Comitato “Gli stradini”, formato da professionisti e volontari che si incontrano periodicamente, costituisce il supporto operativo del Festival. Il piano organizzativo prevede azioni di coordinamento nelle diverse fasi dell’iniziativa; la gestione dell’evento sui social e sul web; il coinvolgimento di giornali e media locali, nazionali ed internazionali; un info - point aperto per tutta la durata del Festival; la raccolta del materiale per le scuole coinvolte e uno spazio-giochi dedicato ai bambini; un centro di ricerca attivo durante il “pre” e il “post” Festival.

IL PROGRAMMA

Venerdì 10 giugno                                                        
ore 15.00/18.00 Incontro " Cirque Bidon. Teatro d’arte e di poesia" - Palazzo Colleoni, Via Moretto 78
ore 20.00 Accoglienza – Piazza Rovetta
ore 21.30 Fattoria Vittadini - AZTL - Piazza della Loggia
ore 21.45 Eventi Verticali - WANTED - Largo Formentone
ore 22.30 Tankus the Henge – concerto - Piazza Rovetta
 
Sabato 11 giugno
dalle 15.00 Shareradio - Largo Formentone e itinerante
ore 16.00 Centopercentoteatro / Danzarte - A NIGHT'S DREAM... IN THE SKY - Piazza Vittoria
ore 16.30 Duo Un Pie - SAILORS'CIRCUS - Largo Formentone
ore 17.00 Eccentrici Dadarò - CLOSCIART - Piazza Vittoria
ore 17.30 Centopercentoteatro / Danzarte – LE CITTA' INVISIBILI - Piazza Rovetta
ore 18.00 OnArts/Riccardo Strano – QUALCOSA DI STRANO - Largo Formentone
ore 18.40 Filodipaglia – ARIE DI CARTA - Piazza Rovetta
ore 19.00 Serena Vione -  ITER - Piazza Vittoria
ore 19.40 OnArts/Giulio Lanzafame – TRA LE SCATOLE - Chiostro San Giovanni
ore 21.30 Cirque Bidon – LA BULLE DE REVE - Castello
 
Domenica 12 giugno
dalle 15.00  Shareradio - Largo Formentone e itinerante
ore 16.00 Centopercentoteatro/Danzarte – LE CITTA' INVISIBILI - Piazza Vittoria
ore 16.30 Village H -  ROOTS MUSIC: un cammino attraverso swing, blues and Irish - Piazza della Loggia
ore 17.00 Centopercentoteatro - LA CUOCA PRIMAVERA - Piazza Rovetta
ore 17.00 Duo Un Pie - SAILORS'CIRCUS - Piazza della Loggia
ore 17.30 Excursus – SVARUPA-VYAKTA - Piazza della Loggia
ore 18.00 Gassa d’Amante - DI PAROLA - Largo Formentone
ore 18.30 Debote/Enbote – VADEMEKUN - Piazza della Loggia
ore 19.15 Leandre - RIEN A' DIRE - Chiostro San Giovanni
ore 21.00 Accademia Bresciana di Improvvisazione - LA CAROGNA IN PIAZZA - Piazza Rovetta
ore 21.30 Cirque Bidon – LA BULLE DE REVE - Castello
ore 21.40 Serena Vione – ITER - Largo Formentone
ore 22.00 Nanirossi – R4 FUGA PER LA LIBERTA’ - Piazza della Loggia
ore 23.00 Migrazioni Sonore - IL PERICOLO DELL'ANIMA: viaggio intorno alla tarantella - Largo Formentone

Da lunedì 13 a domenica 18 giugno ore 21.30 Cirque Bidon – Castello
 
INIZIATIVE COLLATERALI
INCONTRO “CIRQUE BIDON: TEATRO D’ARTE E DI POESIA” IN APERTURA DEL FESTIVAL
Durante le ultime due edizioni del Festival sono stati organizzati convegni sul rapporto tra architettura e arti performative in spazi urbani; tra i relatori e i moderatori, alcuni esperti del settore. Quest’anno si intende dare particolare rilievo al Cirque Bidon per l’eccezionalità di questa compagnia all’interno del panorama del circo contemporaneo internazionale. L’incontro, sul circo contemporaneo, avrà come ospite d’eccezione François Rauline, fondatore del Cirque Bidon. Interverranno, oltre a C.L.A.P.Spettacolodalvivo, gli altri partner del progetto: Teatro Necessario - Festival Tutti Matti per Colorno, ATER Circuito Multidisciplinare, Mirabilia Festival Internazionale.
 
LA STRADINA
Dedicata a bambini e ragazzi, vede il coinvolgimento delle scuole di ogni ordine e grado e delle Accademie di Belle Arti nel percorso laboratoriale di creazione dell’oggetto-simbolo. Quest’anno, parte della programmazione del festival sarà diretta ai più piccoli, grazie ad alcuni spettacoli di teatro ragazzi.
 
MOSTRA FOTOGRAFICA “LA STRADA FESTIVAL” E DOCU FILM
Attraverso la collaborazione con Wavephotogallery e la rivista Zoom si è creato un archivio fotografico in cui sono immortalati vari aspetti del festival, dalla progettazione dell’evento alle prove degli artisti, i backstage, le giornate di festa e gli eventi collaterali. Negli anni sono stati realizzati i docu film: Carmen Popolis (2008), Il Largo dei Custodi (2009), Come una spirale (2010), La Strada Festival (2012), Piastra on street (2013), CULT a Tarrega (2014).
 
RADIO UFFICIALE
Il Festival ha una radio ufficiale: è Shareradio, che nasce come radio di quartiere a Baggio di Milano ed apre una rubrica a Brescia Radio Onda Voce per La Strada Festival. A cura dei ragazzi dello SFA del Consorzio Valli, la radio è un punto di incontro e sperimentazione fra linguaggi multimediali, attività terapeutiche e riabilitative nel campo della salute mentale.
 
I PARTENARIATI
Il Festival collabora con la Fira de Tarrega (Catalogna - Spagna), uno dei più importanti Festival di teatro urbano al mondo, attraverso un progetto di mobilità delle compagnie italiane e spagnole.
Fa parte del network internazionale e progetto europeo Circo Strada, di cui dal 2016 è anche Membro.
Fa parte della rete Anticorpi XL e della rete europea Dancing Cities.
Ha fatto parte della rete parte della rete Net Festivals con il Festival Mirabilia di Fossano (CN), il Festival Artisti in Piazza Pennabilli (RN), LuglioBambino a Campi Bisenzio (FI), Le strade del teatro di Abbiategrasso (MI).
 
STAFF
Direzione Artistica: Luisa Cuttini, Mario Gumina
Organizzazione e coordinamento: Andrea Spagnoli, Ermanno Nardi
Ufficio stampa: Emanuela Giovannelli
Comunicazione e grafica: Alessandro Acerbi
Segreteria: Scarlett Mattka
C.L.A.P.S. Team: Cesare Benedetti, Riccardo Olivier
Direzione tecnica: Claudio Clemenza e Matteo Rubagotti
Comitato La Strada: Margherita Andeni, Giacomo Bonacina, Maddalena Bugatti, Fabrizio Caboni, Alessandra Canini, Chiara Cervati, Serena Cominelli, Paolo Conforti, Francesca Daldossi, Nicola Franceschini, Bianca Gumina, Italo Inzerillo, Francesca Leali, Paola Mazzardi, Neva Milini, Gabriele Reboni, Elena Trombini, Marta Vitali, Emmanuele Zorat.