Panni sporchi

Categoria:

Ente:

C.L.A.P.Spettacolodalvivo

Condividi questa pagina:

Accetta i cookie per visualizzare questo contenuto.

RASOTERRA
 

Un progetto di Firenza Guidi, Alice Roma e Damiano Fumagalli
Produzione Cie Rasoterra
Creatori, interpreti Alice Roma e Damiano Fumagalli
Impulsi di creazione, drammaturgia, regia Firenza Guidi
Creazione musicale David Murray
Design luci Valerio Alfieri
Tecnico suono e luci Alessandro Giannella
Crediti foto: Spictacle
Con l'aiuto di: Espace Catastrophe Bruxelles, Elan Frantoio, Ecole de cirque de Lyon, Associazione A la Rue, Le Colomban, La Maison de culture de Ath, Teatro Comunale di Lari

 

Lui e lei sono piccoli e grandi. Sono insieme bambini e adulti. Saggi e folli. Teneri e violenti.
Lei e lui sono animali intelligenti o piccoli orsacchiotti chiusi in una gabbia.
Lui e lei sono esseri sensuali, innocenti, complici e disinibiti nel loro gioco eterno.
Lei e lui sono in un bosco, in casa, in una strada senza uscita o in un cerchio che si ripete e si proietta dal ricordo e da una solitudine che li fa cani randagi.
Insieme al gioco, al riso e alle difficoltà del vivere, c’è un’eredità da smaltire legata alle ombre del passato.
Il risultato è un affascinante affresco di situazioni, in un groviglio di dolcezza e crudeltà disarmanti. Un gioco pazzo e sensuale in un mondo che sta per finire.
 
 
DUE CORPI E UNA BICICLETTA
Il progetto nasce dal desiderio di esplorare un rapporto uomo-donna attraverso, ma non esclusivamente, tecniche acrobatiche, acrobalance e mano-mano. Linge Sale è una forma brutale e bestiale e al tempo stesso tenera di un rapporto di coppia antico e contemporaneo.
 
Panni Sporchi è il frutto di un anno e mezzo di ricerca volta a trascrivere le emozioni in immagini «vibranti», allo scopo di aprire un canale di comunicazione e condivisione col pubblico. Cerchiamo di guidare il pubblico attraverso il turbinio dei sentimenti che vivono lui e lei sulla scena (dalla gioia alla vergogna, passando dalla violenza o dal ridere). Questa nozione di condivisione è centrale nello spettacolo. É uno scambio.
Nello spettacolo la forma e il contenuto sono indissociabili. É tutto parte di una concezione di ricerca che comprende gli attanti, le luci, lo spazio, i costumi, il tessuto sonoro e visivo dell’esperienza dell’attore e dello spettatore.
 
Per noi il porteur acrobatico non è altro che il mezzo per ingrandire un gesto. Un modo per materializzare l’emozione. Un abbraccio si trasforma in un “plongeon” acrobatico grazie al mano a mano. Inoltre lavoriamo sull’inversione della relazione porteur-flyer, per creare un tessuto acrobatico-tecnico più poliedrico.
 
Il movimento dipinge il colore dei sentimenti. Una sberla non è una carezza. Ma il valore di un gesto può anche essere ribaltato: un movimento di protezione diventa aggressivo, o al contrario un colpo violento può trasformarsi in un gioco.
 
 
LA BICICLETTA ACROBATICA
L’acrobazia sulla bici unisce la familiarità d’un oggetto comune col il rischio intrinseco del circo: trasporta la nostra energia in un’emotività accelerata. La bicicletta trasforma l’energia in un movimento rotatorio, cinetico. Noi proviamo a trasportare le nostre emozioni in questo stesso turbinio, per diffonderle al pubblico in una ventata.
La ricerca intorno all’oggetto bici ci ha portato a sperimentarla anche nella sua forma statica.
Senza velocità diventa un appoggio, un vezzo, un vestito.
Il mélange fra la robustezza della bici e la silhouette dei corpi è l’immagine della nostra relazione.
 
La compagnia Rasoterra nasce dal desiderio di concretizzare il “carattere” dell’inteso lavoro fisico e creativo fra Damiano Fumagalli e Alice Roma.
La ricerca artistica della compagnia si presenta come un salto, un tentativo di decollo, una sfida ai nostri piedi incollati al suolo.
Panni Sporchi è la loro prima creazione, frutto dell’incontro con la regista e drammaturga Firenza Guidi.


ALICE ROMA E DAMIANO FUMAGALLI
creatori – interpreti
Alice e Damiano si formano presso la scuola di circo FLIC di Torino, ed in seguito a l’École de cirque Ménival a Lione (FR) dove si specializzano in portés acrobatiques.
Proseguono la loro formazione attraverso stage intensivi di portés acrobatique con Abdeliazide Senhadji e Mahmoud Louertani (Cie XY, cirque Baroque) presso l’École des Arts du Cirque de Lomme (FR) e stage di danza contemporanea presso la Raffinerie e Jette Centrum Danse a Bruxelles (BE).
Nel 2007, creano con altri 3 artisti la compagnia franco-italiana 4Quarti con lo spettacolo Le tre gobbe del Camaleonte, col quale lavorano per tre anni in Francia e Italia.
Dal 2010, iniziano lo studio della bicicletta acrobatica in duo sotto la guida di Thomas Sénécaille, (porteur su bici acrobatica nella Cie Chérid’Amour, prof d’acrobazia alla scuola di circo di Lione). Allargano così gli orizzonti del porté acrobatico.
Nel 2011 lavorano per la Compagnia No-FitState Circus allo spettacolo Labyrint in occasione del decimo anniversario di Eden projet (St. Austell, Angleterre).
 
FIRENZA GUIDI
impulsi di creazione, drammaturgia, regia
Firenza Guidi è regista di film e teatro, scrittrice e autore di performance; da più di vent’anni sviluppa il proprio stile di performance e metodo di formazione. Nel 1989 arriva alla definizione del suo "Teatro senza Palco" e del performance-montage: una rappresentazione costruita sotto gli occhi del pubblico, la cui novità e forza sta nel mettere a nudo i meccanismi che producono significato all’interno di un testo o performance. Il processo di lavoro è in sé performance, un’esperienza esilarante e provocatoria in cui il pubblico si fa testimone di un prodotto in continua evoluzione.
Dal 1989 Firenza è Direttore Artistico di Elan Wales (European Live Arts Network), compagnia fondata con David Murray. Dal 2004 dirige inoltre il Frantoio, Centro per le Arti Performative situato a Fucecchio (Firenze).
Dal 2003 ad oggi, ha raccolto premi in vari Festival Europei per le sue creazioni e regie per il NoFit State Circus. In particolare, gli spettacoli Immortal e Tabú hanno contribuito a mettere la compagnia gallese sulla mappa internazionale.
Nell’agosto del 2011, ancora per NoFit State, ha diretto Labyrinth, una performance site-specific per celebrare i dieci anni di Eden Project in Cornovaglia.
Per anni Firenza ha collaborato come insegnante-regista con scuole di formazione internazionali tra cui il Royal Welsh College of Music and Drama, l’Università di Aberystwyth nel Galles, la School of Stage Arts in Danimarca e la Butler University di Indianapolis, USA.


Spettacoli

Location Giorno Ora Ticket
Nessuna data in programmazione per questo spettacolo