Storia di uno scrittore e di una macchina che gli insegnò a scrivere

Categoria:

Ente:

Teatro dei Navigli

Condividi questa pagina:

Accetta i cookie per visualizzare questo contenuto.

di Fabrizio Bianchi
diretto e interpretato da Fabrizio Bianchi e Sara Terlizzi
Viandanti Teatranti


Domenico è uno scrittore agli esordi e cerca l’ispirazione per iniziare il suo primo libro. Per 74 volte ha dovuto interrompersi, ma ora, dopo aver cambiato macchina da scrivere, sente che è la volta buona. Suo malgrado, o per sua fortuna, la macchina da scrivere non segue ciò che mette nero su bianco lo scrittore, ma scava dentro di lui alla ricerca di ciò che non riesce ad esprimere.
Il risultato è la scoperta dentro di sé di emozioni fortemente inibenti, che Domenico non aveva mai affrontato: rabbia, paura e timidezza. Le emozioni vengono narrate attraverso le storie di Fabio, Mario e Josephine, nei quali, grazie alla magia della macchina da scrivere, lo scrittore si incarna.
Lo spettacolo è al contempo anche un omaggio a differenti tipi di teatro. Le tre storie infatti sono narrate con tre differenti tecniche attorali: ombre cinesi, pittura e marionettizzazione dell’attore. Lavoro adatto al secondo ciclo della scuola primaria.

 


Spettacoli

Location Giorno Ora Ticket
Nessuna data in programmazione per questo spettacolo