I numeri primi e la crittografia

Categoria:

Ente:

Pacta. dei teatri

Condividi questa pagina:

Accetta i cookie per visualizzare questo contenuto.

con Maria Eugenia D’Aquino, Vladimir Todisco Grande con la partecipazione di Massimo Loreto drammaturgia a cura di Riccardo Mini
consulenza matematica del prof.Alberto Colorni del
Politecnico di Milano
regia di Valentina Colorni
video Ino Lucia
produzione PACTA . dei Teatri


La maggior parte di noi sa che cosa siano i numeri primi, pochi però conoscono la loro storia, le loro applicazioni e soprattutto il loro lato enigmatico. Nello spettacolo vengono mostrati gli aspetti più affascinanti e curiosi di questa famiglia di numeri (considerati a ragione come i mattoni su cui si costruisce tutta la matematica) e le molteplici implicazioni che hanno nella vita di tutti i giorni.

Siamo su un treno speciale, il Trans Eulero Express, in un Paese in guerra, le stazioni hanno nomi che sono numeri e solo quelle con numeri primi sono un rifugio sicuro per i passeggeri. Il fatto che non si sappia come siano distribuite le stazioni (come i numeri primi) le rende difficili da trovare da parte degli inseguitori. Questo dà un connotato perfino positivo e salvifico a quella che in realtà è una spina nel fianco di ogni matematico che si occupi di teoria dei numeri.

Un controllore ci accompagna nel viaggio notturno, e un viaggiatore misterioso non vuole rivelare che cosa contenga la valigia dalla quale non si separa mai. I vagoni del treno sono altrettanti momenti di storia della matematica e della crittografia, dalla cifratura di Cesare al metodo RSA (quello che regola il nostro bancomat), basato proprio sull’enigma dei numeri primi.

Fino a quando l’enigma non verrà risolto il treno continuerà a viaggiare nella notte custodendo il segreto, ma forse quel momento non è poi così lontano.
Alla scena del vagone del treno si alterna la scena di un accampamento del nemico, in cui due sentinelle che attendono il passaggio del treno si intrattengono giocando con i numeri primi e approdano a interessanti scoperte, che però le distraggono dalla loro missione: avvertire al passaggio del treno.

Al termine dello spettacolo è previsto un incontro con il pubblico, in cui i protagonisti dello spettacolo e del progetto raccontano e approfondiscono i parallelismi tra linguaggio scientifico e linguaggio teatrale sotto tutti gli aspetti. 



Spettacoli

Location Giorno Ora Ticket
Nessuna data in programmazione per questo spettacolo