Klare

Categoria:

Ente:

C.L.A.P.Spettacolodalvivo

Condividi questa pagina:

Accetta i cookie per visualizzare questo contenuto.


(1819 – 2019 bicentenario della nascita di Clara Schumann)

Concerto spettacolo scritto e ideato da Alice Mazzotti, con la partecipazione di:
Valentina Di Blasio, soprano
Alberto Ranucci, pianoforte
Daniele Squassina, voce recitante

Musiche per canto e pianoforte e pianoforte solo:
Clara Schumann
Robert Schumann
Johannes Brahms

Klare è un concerto teatrale, nato per raccontare la vita e le opere di Clara Schumann di cui ricorre quest’anno il bicentenario della nascita. Straordinaria musicista e virtuosa pianista, compositrice, madre di otto figli e moglie di Robert Schumann, rappresentò un esempio di donna forte e coraggiosa, in relazione con i maggiori musicisti del suo tempo.

Lo spettacolo, scritto da Alice Mazzotti, vede la partecipazione del soprano Valentina Di Blasio, del pianista Alberto Ranucci e di Daniele Squassina come voce narrante. Verranno eseguite musiche di Clara e Robert Schumann e di Johannes Brahms per pianoforte solo e per canto e pianoforte.


 

“Poiché conosco della gente che, non appena ha ascoltato Clara, già pensa con gioia alla prossima volta che l’ascolterà, mi domando che cosa mantiene in vita tanto a lungo l’interesse per lei. É il suo essere una bambina prodigio che sa allargare la mano fino alla decima, cosa che ci fa scuotere il capo, per quanto meravigliati? Sono le difficoltà più ardue che ella offre al pubblico come se si trattasse di ghirlande di fiori? È forse un certo orgoglio che la città nutre per la concittadina? È il fatto che lei, in brevissimo tempo, ci ha presentato tutte le cose più interessanti composte negli ultimi tempi? Non so; penso semplicemente che sia lo spirito ciò che ci costringe a farlo, lo spirito, per cui la gente nutre pur sempre un certo rispetto; in breve, è lo spirito ciò di cui la gente parla tanto, senza in realtà volerlo avere; anzi, è proprio quello che la gente non ha. 
Clara Wieck è tornata a esibirsi in pubblico al Gewandhaus di Lipsia il 9 e il 31 luglio. Un ben meritato applauso, più o meno intenso, ha accolto ciascuna delle sue interpretazioni; alla base del suo modo di suonare non vi è una semplice perfezione tecnica, bensì è come se il genio innato ricoprisse di fiori la sua esecuzione: tale sua qualità, unita alla sua particolare abitudine di suonare tutto a memoria, merita a maggior ragione la nostra ammirata stima. Il suono di Clara va in fondo al cuore e parla all’animo. Clara ha sollevato assai presto il velo di Iside; un fanciullo può guardare tranquillamente in quel mare di luce, mentre un adulto potrebbe rimanere accecato dallo splendore. Ormai Clara non può più essere giudicata col metro dell’età ma già con quello delle sue effettive prestazioni.”

Florestano
(Alias Robert Schumann)
DANIELE SQUASSINA
Attore. Ha iniziato la sua attività nel 1972, con «Brescia 1920. L’occupazione delle fabbriche» di Porta e Rovetta, regia di Nuccio Ambrosino. Collabora con il CTB, Il Telaio e altre realtà teatrali (registi: Giacomo Andrico, Andrea Battistini, Costanzo Gatta, Angelo Facchetti). Svolge attività di animazione teatrale presso la scuola. Lavoro che diventa occasione per la trasposizione in forma teatrale di alcune favole e racconti. Tiene corsi di lettura; elabora, propone e partecipa a pubbliche letture.

ALBERTO RANUCCI
Dopo il Diploma in pianoforte presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano sotto la guida di Chiaralberta Pastorelli, si è perfezionato con il Maestro viennese Paul Badura Skoda all’Accademia Chigiana di Siena, a Vienna e a Milano. Svolge da più di trent’anni attività concertistica come solista e in varie formazioni cameristiche. Titolare di cattedra di pianoforte principale presso il Conservatorio Luca Marenzio di Brescia, è inoltre docente presso la Scuola Diocesana di Musica Santa Cecilia di Brescia. 

VALENTINA DI BLASIO
Ha studiato canto lirico con Donatella Lombardi e conseguito la Laurea Triennale con Carla Maria Izzo. Ha cantato sotto la direzione dei maestri Baracco, Tolomelli, Kacheh e ha collaborato con il compositore Mauro Occhionero.. Nel settembre 2018 ha partecipato come allieva effettiva alla Masterclass di canto Barocco condotta da Sara Mingardo e si è esibita nel concerto finale presso il Teatro Filodrammatico di Verona. Attualmente si sta perfezionando con Fiorenza Marchiori.

ALICE MAZZOTTI
Ha conseguito la Laurea Magistrale in Lettere e Filosofia presso l’Ateneo di Verona e proseguito gli studi presso la facoltà di Lingue dell’Università Cà Foscari di Venezia. Ha pubblicato diversi testi su riviste specializzate, con particolare riferimento alla letteratura post-coloniale. Del 2018 è la scrittura dello spettacolo “Obiettivo sulla guerra”, in occasione del centenario della fine della prima guerra mondiale, realizzato all’Auditorium San Barnaba di Brescia e presso la Microeditoria di Chiari. Dal 2019 insegna lettere presso l’Istituto Canossa di Brescia.
 


Spettacoli

Location Giorno Ora Ticket
Polo culturale Diocesano S. Cecilia - Brescia (BS) 22/11/2019 21:00