Unraveled Heroes_estratto

Categoria:

Ente:

C.L.A.P.Spettacolodalvivo

Condividi questa pagina:

Accetta i cookie per visualizzare questo contenuto.

Di Maya Carrol
Con Pieradolfo Ciulli e Cesare Benedetti
Fattoria Vittadini

 
Unraveled Heroes è una ricerca che esplora l’apertura tra realtà e finzione, sfumando e ridefinendo i confini tra la vita e lo spettacolo. Il lavoro osserva il costante cambiamento e la continua espansione della percezione umana, giocando con stati improvvisati, azioni e situazioni. Caratteri presi in prestito e miti inventati diventano un terreno di gioco per l’interazione.
Unraveled Heroes è un viaggio reale e fantastico allo stesso tempo. La performance parla dei nostri sogni e delle nostre paure che permettono di restare a galla sulla superficie ed affrontare i nostri più radicati bisogni.
 
Fattoria Vittadini nasce nel 2009 dalla volontà di 11 allievi diplomati al corso di TeatroDanza della Scuola Paolo Grassi di Milano. L’obiettivo era creare un luogo di formazione continua e perfezionamento professionale, di crescita artistica, collettiva e individuale, di ricerca e contaminazione con altri artisti. La compagnia ha avuto l’opportunità di lavorare con Ariella Vidach, Lucinda Childs, Yasmeen Godder, Virgilio Sieni, Alessandro Certini, Maya Weinberg, matanicola, Giulio D’Anna, Maya Carrol, Daniel Abreu.
 
Nel 2015 vince il Premio Franco Abbiati per la partecipazione alla 40° edizione del Festival della Valle D’Itria come compagnia ufficiale. Il 2017 è l’anno della personale it’s a little Bit messy... in diversi luoghi di Milano. Nel 2018 riceve il prestigioso premio Hystrio per la categoria Corpo a Corpo; viene inaugurato SPAZIO FATTORIA, prima sede della compagnia all’interno della Fabbrica del Vapore di Milano; va in onda in prima assoluta su Classica HD (Sky, canale 136) il documentario it’s a little Bit messy… scritto e diretto da Francesca Pedroni per i 10 anni della compagnia.
 
Oltre all’attività di produzione la compagnia è promotrice di eventi e festival, tra cui il Festival del Silenzio, festival internazionale di performing arts con focus sulle Lingue dei Segni e la cultura segnante, premiato con la Medaglia del Presidente della Repubblica; Th!nk P!nk, rassegna dedicata al femminile, e il progetto di residenza The Workroom.
 
 
Cesare Benedetti si specializza in teatrodanza, diplomandosi nel 2009 presso l’accademia Paolo Grassi di Milano. Fonda insieme ai suoi compagni di corso la compagnia Fattoria Vittadini, danza tra gli altri con Matanicola, Maya M. Carroll, Maya Weinberg, Giulio D’anna ed è autore del duetto iLove. Come freelance ha lavorato con Laborgras, CollettivO CineticO, Ariella Vidach, Salvo Lombardo|Chiasma, Tino Sehgal, per il regista svedese Thomas Bo Nilsonn e nei film Tutto parla di te di Alina Marazzi e La Vergine delle Rocce di Luca Jancovich.
Dal 2015 studia la LIS (lingua dei segni italiana) ed è curatore di un progetto di danza comunità legato all’integrazione tra sordi e udenti e del Festival del Silenzio (MI).
 
 
 
Pieradolfo Ciulli si laurea in Beni Culturali all’Università di Lecce nel 2008; nel 2009 si diploma all’Accademia Paolo Grassi di Milano (corso teatro) ed è co-fondatore della compagnia di danza Fattoria Vittadini. Approfondisce i suoi studi con Yoshito Ohno; Julie Stanzak; Max Cuccaro; Maya Weimberg; Maria Consagra; Lucinda Childs; Matanicola; Maya Carrol; Renate Graziadei. Lavora come danzatore per la compagnia Fattoria Vittadini, Matanicola, Ariella Vidach / Daniele Ninarello, Ci.e zero grammi e Collettivo Cinetico, Ambra Senatore. E’ autore insieme a Olimpia Fortuni dello spettacolo Viale dei Castagni 16. Attualmente collabora con Fattoria Vittadini, Luc Petton Ci.e le Gutter e Le Ouvreurs de Possibles.
 


Spettacoli

Location Giorno Ora Ticket
Nessuna data in programmazione per questo spettacolo