Risonanze - studio

Categoria:

Ente:

Teatro delle Moire

Condividi questa pagina:

Accetta i cookie per visualizzare questo contenuto.

RISONANZE - STUDIO

di Marta Lucchini
con Marta Lucchini e un’orchidea
spazio scenico Rosa Lanzaro
spazio sonoro Claudio Giuntini

Mi sono posta nella solitudine dello studio in ascolto di una memoria antica, evolutiva, in discesa verso la terra come humus che nutre, in relazione silenziosa ed invisibile tra il tutto e le parti e tra queste e un’altra creatura: un’orchidea.
Dapprincipio il paesaggio era il corpo stesso, la sua trasformazione, che vivevo ed osservavo contemporaneamente da dentro e da fuori. 
Poi lo spazio ha preso forma: compio un’esperienza reale, rinnovando lo sguardo - interno e esterno - sul microcosmo dello spazio scenico e sul mondo di fuori. 
Mi esercito a percepire e misurare lontananza e vicinanza - a me stessa, allo spazio, alla pianticella, a chi mi guarda – in dialogo con la gravità, sovvertendo la prospettiva e spostando il punto di vista.

Risonanze è un viaggio minuto, una liturgia di trasfigurazioni, svuotamenti e conquiste, in uno spazio remoto, chimerico e fittizio.
Vorrei che lo spettatore smarrisse per un breve istante le proprie certezze percettive, sfocasse lo sguardo dis-orientandosi, accettando di non capire, per giungere infine ai margini di un luogo sconosciuto, un altrove su cui affacciarsi curiosi. 
E’ necessario che spazio luce suono e presenza si intreccino e sviluppino insieme dando vita ad una successione di incarnazioni illusorie, come in un mito ancestrale dove accadono continue apparizioni, sparizioni e metamorfosi. 
Partitura fisica, paesaggio sonoro, drammaturgia delle luci, costume e disegno del corpo si intessono come fili di bisso, delicatamente costruendo insieme la trama dell’immaginario.

MARTA LUCCHINI
Laureata al Dams di Bologna, si forma come danzatrice in Italia (Accademia Isola Danza - La Biennale di Venezia, diretta da Carolyn Carlson; Sosta Palmizi) e in Olanda (European Dance Development Center, Arnhem). Approfondisce la propria formazione attraverso seminari e masterclass con maestri internazionali quali Carolyn Carlson, Giorgio Rossi, Raffaella Giordano, Michele Abbondanza e Antonella Bertoni, Eva Karczac, Hervè Diasnas, Simona Bucci, Nigel Charnock, Yasmeen Godder. 
Dal 2003 porta avanti una formazione permanente in Danza Sensibile® sotto la guida di Cinzia Delorenzi e Claude Coldy. 
Si dedica all’attività formativa tenendo laboratori e corsi di teatrodanza e Meridian Stretches. 
Come danzatrice collabora con:
Compagnia Secondo Taglio – La Biennale di Venezia (Pas d’Anges, 2000)
Michele Abbondanza e Antonella Bertoni (Argonautika, 2000)
Aldes/Roberto Castello (In Movimento; Sogni; Sul corpo; La forma delle cose; Disperso; Biosculture, 2003/2004)
Virgilio Sieni (assistente alla coreografia - Teatro No, 2006)
Giulio De Leo (Danze di Neve, 2006)
Giorgio Rossi/Sosta Palmizi (Rami - come quando fuori piove, 2007; coreografie per Nardò in movement, 2012)
Dario Moretti/Teatro all’Improvviso (Le stagioni di Pallina, 2008; Solstizio d’Estate 2011, 2012)
Luigi Coppola/Loss (Atti di ordinario esercizio democratico, 2008/2009)
Luca Scarzella/Stalkervideo (Exit_02, videoinstallazione, Biennale Musica, 2009)
Teatro del Buratto (Nei cieli di Mirò, 2010)


Spettacoli

Location Giorno Ora Ticket
Nessuna data in programmazione per questo spettacolo