Bal Trap

Categoria:

Ente:

C.L.A.P.Spettacolodalvivo

Condividi questa pagina:

Accetta i cookie per visualizzare questo contenuto.

BAL TRAP

Di e con: Lluna Pi, Jacob Auzanneau, Florian Bessin, Hugo Moriceau, Simone Cheype, Antoine Cousty
C.ie La Contrebande

Bal Trap è un live game di 30 minuti.
È un gioco le cui regole sono definite dai giocatori, 6 acrobati, sulla base di spinte, proiezioni, atterraggi.
È giocare con il pericolo, fidarsi del gruppo, essere attenti gli uni agli altri.
È un ensemble unito di individui diversi, ciascuno con la propria personalità. 

Bal Trap non è una gara. È oltrepassare la linea, insieme.
Lo show non è stato creato a partire dai personaggi: la drammaturgia si sviluppa dall’azione.
È una performance basata su specialità di gruppo. È esserne parte, è essere visto come individuo migliorando gli altri, trovando ciascuno il proprio posto.
È anche qualcuno che non salta: esclusione e solitudine all’interno del gruppo.
È prendersi cura degli altri in un contesto di pericolo: contrasto tra rischio permanente e attenzione all’altro.
È una danza con fuochi d’artificio, una performance di precisione basata su lanci e propulsione, concepita come un balletto di corpi e oggetti taglienti.

Elementi scenici: bascula, piedistallo, materasso, trapezio, freccette, palloncini, mazza e palle da tennis, sintetizzatore.

La bascula è usato per creare paesaggi di proiezioni. Corpi che volano in tutte le direzioni, decollando nel momento più inaspettato: una giostra con 6 acrobati.
Abbiamo basato il nostro lavoro tecnico sulla ricerca di composizioni aeree. Abbiamo sfruttato il vantaggio di essere un gruppo, per aumentare il numero di combinazioni di traiettorie e tutti i cambi di posizione possibili. Abbiamo volutamente trascurato il lavoro individuale, a favore della creazione di un balletto aereo, un paesaggio di corpi, come una giocoleria umana che sorprende lo spettatore. Abbiamo utilizzato tecniche della bascula ungherese e coreano, combinandole tra loro ed esplorando nuove possibilità.

L’universo estetico e sonoro.
Costumi: tutti uguali, una divisa di gioco. Unità del gruppo.
Musiche: un sintetizzatore, una pedaliera e un lettore CD. Suoni dal vivo.

Biografia
Simone Cheype, Antoine Cousty e Hugo Moriceau sono tre giocolieri cresciuti insieme nel mondo dell’arte di strada con la compagnia “Les Enfants Terribles”. Un giorno a Montpellier, presso il Balthazar Circus Arts Centre, scoprono l’acrobatica e conoscono Jacob Auzanneau, (uno stuntman presso il Pop circus di Auch) e Florian Bessin, un giovane studente di architettura. Insieme scoprono la bascula coreana e si recano a Parigi all’Ecole National des Arts du Cirque de Rosny sous Bois (ENACR). Qui incontrano un prodigio catalano, Lluna Pi, figlia di Victor Pi. Durante la loro formazione creano la compagnia La Contrebande e diversi show: La coche cavale (2012), Oeuf dur et oeuf demi molle (2013), Pic  nic (2014). Intanto continuano a studiare all’ESAD (Jacob) e alla CNAC (gli altri).

 


Spettacoli

Location Giorno Ora Ticket
Nessuna data in programmazione per questo spettacolo