Chiedo scusa al signor gaber

Categoria:

Ente:

Teatro dei Navigli

Condividi questa pagina:

Accetta i cookie per visualizzare questo contenuto.

CHIEDO SCUSA AL SIGNOR GABER

Con: Enzo Iacchetti, Marcello Franzoso e la Witz Orchestra
Regia: Enzo Iacchetti e Giorgio Centamore
Direzione musicale: Marcello Franzoso
Scene: Marco Lodola

Chiedo scusa al signor Gaber è molto più di un “concerto”: le canzoni vengono stravolte, riscritte e “contaminate” con citazioni e riferimenti alla musica italiana contemporanea. Uno spettacolo, nato da un disco definito dalla critica “uno dei migliori dell’anno”, volto a “far sì che chi conosce Gaber non lo dimentichi mai, e chi non lo conosce possa sapere quanto fosse bravo, inimitabile e irraggiungibile” (Enzo Iacchetti).
Lo spettacolo-omaggio di Enzo Iacchetti all’amico e maestro Giorgio Gaber rivisita con particolare ironia - insieme alla Witz Orchestra e a Marcello Franzoso - il primissimo repertorio che precede la nascita del Signor G. “Le canzoni diventano un’esilarante Helzapoppin che esplode in “Com’è bella la città”, tormentone a base di Expo in salsa “New York New York”, o in “Barbera e champagne”, in cui irrompe la citazione rap di Jovanotti. L’apice surreale è Porta Romana, che diviene “Porto Romana” e si intreccia con “Vengo anch’io” di Jannacci” (Mario Luzzatto Fegiz).


Spettacoli

Location Giorno Ora Ticket
Nessuna data in programmazione per questo spettacolo